Alla settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, Michele Placido arriva, fuori concorso, con il suo ‘Il Cecchino’, film di produzione italo-francese di cui egli stesso racconta, “avevo altri 2-3 progetti francesi, ma ho scelto questo perché amo Jean-Pierre Melville, quel grande dialoghista dell’Audiard padre e i volti di attori quali Lino Ventura, Jean Gabin, Alain Delon. E con i due giovani sceneggiatori del ‘Cecchino’ (Cedric Melon e Denis Brusseaux, NdR) ho spesso parlato de ‘Il cerchio rosso’ ”.

Il thrille francese vede, tra gli interpreti, Daniel Auteuil, Mathieu Kassovitz, Olivier Gourmet, Violante Placido e Luca Argentero.

Proprio quest’ultimo spiega “dopo Il grande sogno non sono più stato lo stesso, e succede sempre con Michele: gli avrei detto sì anche se avessi dovuto fare un pescivendolo armeno. Non vedevo l’ora di impugnare la pistola dopo tante commedie: mi ha alleggerito, ora mi rimane da fare solo un supereroe mantellato”.

Quanto all’uscita della pellicola, dovremo aspettare il 2013 quando sarà distribuito da noi dalla 01.