Fino a qualche anno fa la sua carriera artistica poteva dirsi finita, invece Mickey Rourke ha saputo rimettersi in gioco e grazie alla scelta di alcuni ruoli davvero azzeccati è rinato e può definirsi protagonista di una vita cinematografica.

Il regista responsabile della sua rinascita è Robert Rodriguez che lo chiama prima per ‘C’era una volta il Messico’ dove lo vediamo a fianco di Johnny Depp e Antonio Banderas e poi in ‘Sin City’, nel 2005, con Bruce Willis e Benicio Del Toro, dove vestiva i panni di Marv.

Rourke è tra i protagonisti de ‘I mercenari’ e ‘The Iron Man 2’, nel 2010, ma il suo definitivo rilancio avviene nel 2008 con ‘The Wrestler’ che gli permise di aggiudicarsi il Leone d’Oro della 65esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

Parlando però del futuro prossimo di Rourke, sappiamo che sarà nel cast di ‘Black November’ con Kim Basinger e in ‘Motor City’ di Albert Hughes.

Ancora una volta potrebbe apparire in ‘Sin City – A Dame to Kill for’, il secondo capitolo della saga, diretto ancora una volta da Rodriguez.