È già molto significativo il numero di immigrati e rifugiati arrivati in Italia nel 2017. Secondo i dati Oim (Organizzazione internazionale per le migrazioni), nel nostro paese nel corso dell’anno sono sbarcati quasi 25 mila migranti.

Una cifra importate, e superiore del 25% rispetto ai dati dello scorso anno. Nel 2016 il numero di sbarchi registrati nel tratto che collega il Mediterraneo centrale, Nord-Africa e Italia sono stati 181.436. Se il trend di quest’anno dovesse mantenersi superiore a quello del 2016 gli immigrati totali per tutto il 2017 potrebbe toccare i 200 mila.

L’Organizzazione internazionale per le migrazioni fa inoltre sapere durante i suoi resoconti presentati a Ginevra che di questi 25 mila migranti ce ne sono anche altri 663 che, in Italia, non sono mai arrivati perché sono morti lungo il tragitto, nel Mare Mediterraneo. Lo scorso anno lo stesso destino toccò a 749 migranti, mentre nel 2015 furono 488 i migranti morti nel Mediterraneo in cerca di una vita migliore.

Nel complesso gli immigrati sbarcati via mare in Europa nel 2017 sono 29.369. Di questi, 25 mila sono arrivati in Italia (oltre l’80%), in Grecia ne sono sbarcati 3.856 e in Spagna 1.000.