Nel giorno in cui la Danimarca ha sbloccato i treni in partenza per la Germania, dallo stesso paese arriva una notizia shock sempre sul tema dei migranti. Il ministro danese per l’Immigrazione e l’Integrazione Inger Stojber ha infatti fatto pubblicare un’inserzione destinata a far discutere parecchio in tutta Europa.

Inger Stojber ha avuto un’idea parecchio particolare, quanto discutibile, per fermare il problema dell’immigrazione alla radice. Per convincere i migranti a non partire dai loro paesi, il ministro danese ha fatto pubblicare su quattro giornali libanesi un’inserzione, realizzata in 10 lingue differenti, in cui si invita i migranti a non venire in Danimarca.

Nell’inserzione il governo danese spiega le nuove misure e le nuove regolamentazioni adottate in tema di immigrazione, in modo da dissuadere i migranti a partire per il loro paese. L’idea è stata poi spiegata da Stojber attraverso un post pubblicato su Facebook.

Secondo le nuove regole stabilite dal governo della Danimarca, non sarà permesso il ricongiungimento familiare ai titolari di permesso di soggiorno temporaneo per almeno anno. Inoltre, il governo danese ha previsto un taglio dei sussidi per i migranti del 50%. L’inserzione che spiega queste nuove misure adottate è stato pubblicato sui giornali libanesi perché è lì che si trova una buona parte dei migranti in fuga dalla guerra in Siria.

Nel frattempo, sempre in Danimarca sono ripresi i collegamenti dei migranti che erano stati bloccati mercoledì per un tempo indeterminato. Secondo quanto annuncia l’emittente televisiva Itv, i migranti potranno riprendere il loro viaggio quest’oggi.

I rifugiati sono diretti principalmente verso Stoccolma e Oslo e sono stati fermati nella giornata di ieri presso la stazione di Flensburg, in Germania. Per poter raggiungere Svezia e Norvegia devono però passare attraverso la Danimarca, cosa che ieri gli era stata impedita. Il governo danese aveva infatti stabilito un blocco non solo dei treni, ma anche la chiusura di una superstrada nel nord del paese, usata dai migranti per raggiungere a piedi la Svezia. Il blocco termina oggi.