Il ministro dell’interno Marco Minniti, intervenuto alla Festa dell’unità di Certaldo, è tornato a parlare di gestione dell’immigrazione e dei migranti affermando che anche l’accoglienza ha un limite dato dalla capacità di integrazione, un punto fondamentale delle politiche migratorie gestite da Minniti. Marco Minniti infatti ha dichiarato: “Porre l’accento solo su accoglienza non significa fare buona politica. Le politiche dell’accoglienza hanno il limite oggettivo, che è la capacità di intergrazione”.

Il presidente Paolo Gentiloni riguardo l’operato del Ministro Minniti e soprattuto sul codice di condotta per il salvataggio dei migranti nel Mediterraneo voluto dal capo del Viminale dichiara al tg1: “Il codice dei migranti è un pezzo fondamentale di una strategia d’insieme sull’immigrazione: questa strategia di collaborazione anche con le autorità libiche, sta producendo piano piano risultati. I flussi si stanno gradualmente riducendo, vince lo Stato e perdono gli scafisti. E’ uno spiraglio, ma uno spiraglio su cui insistere”

Sostiene la causa italiana anche il commissario ONU Salamè che riguardo la missione navale italiana in Libia ha ribadito “L’Italia è al lavoro da tempo per la stabilizzazione della Libia. Mi auguro che le Nazioni unite diano una spinta decisiva, la cooperazione e la trasparenza tra Italia e Libia siano il modo più costruttivo per ottenere risultati.”