Le modelle escono una ad una, si mettono l’una accanto all’altra e, solo una volta uscite tutte, cominciano a sfilare singolarmente sulla passerella; le altre restano ferme, immobili, con lo sguardo fisso in avanti: la musica contribuisce a creare un’atmosfera vagamente dark – anche un po’ inquietante, se vogliamo – dalla forte valenza introspettiva.

I colori scelti per gli abiti della collezione primavera-estate 2014, presentata durante la settimana della moda milanese, sono principalmente quattro: rosso, verde acqua, marrone e bianco, ovvero quelli dei pianeti: è, infatti, una collezione ispirata alle bellezze dell’universo, quella firmata Jo No Fui e disegnata da Alessia Giacobini. A primo impatto, ciò che salta subito agli occhi è una particolare volontà di mantenere una rigorosa pulizia delle forme, a favore di un ordine che richiama l’architettura e che comunica la volontà di una linearità essenziale.

Il richiamo all’essenzialità è infatti molto forte, ma viene sapientemente bilanciato dal contrasto con le ricche decorazioni che ornano gli abiti, e che vedono applicazioni di cabochon di diverso colore distribuiti in modo regolare e speculare. Lusso e geometria per una donna sicura, determinata e e sicuramente all’avanguardia.

SAMSUNG CSC

Seguite Laura Manfredi anche sul suo blog Rock’n’Mode!