Giallo a Milano dove una donna di 55 anni è stata trovata morta nella sua abitazione nel quartiere Baggio. A fare la macabra scoperta è stato il vicino di casa, insospettito dal forte odore di gas che proveniva dall’appartamento. Immediato l’intervento della polizia che, trovando la porta aperta, ha rinvenuto il cadavere della donna distesa a letto con una ferita al sopracciglio e le lenzuola imbrattate di sangue.

Milano, a fare la macabra scoperta il vicino di casa

La Procura di Milano ha già aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti: gli inquirenti stanno indagando per far luce sul tragico accaduto e per risalire ai responsabili. Ignoto il movente, si sta scavando nella vita privata della vittima. Stando alle prime indiscrezioni, la donna viveva da sola ed era separata: dunque non è stato possibile appurare se nell’abitazione mancasse qualcosa e se, di fatto, si sia trattata di una rapina finita in tragedia.

Milano, la donna viveva da sola in casa

La vittima lavorava in un istituto di lingua italiana per stranieri e in passato era stata segretaria in una scuola di Milano. I vicini di casa hanno riferito che era una persona tranquilla e che nessuno aveva mai avuto contrasti con lei.