Terribile omicidio a Milano, e più precisamente nella periferia di Sesto San Giovanni. Un ragazzo di 26 anni si è reso responsabile dell’omicidio dei due genitori, una coppia di anziani, Giuseppe Magnos e Francesca Re, di 60 e 62 anni rispettivamente.

Il duplice delitto è avvenuto in viale Edison: a richiamare l’attenzione dei vicini sarebbero state le grida dei due coniugi e i rumori provenienti dall’appartamento, coperti solo in parte della televisione tenuta ad alto volume.

I vicini hanno dunque bussato alla porta per sincerarsi delle condizioni della famiglia, ma non hanno ricevuto risposta. A questo punto è scattata la telefonata alla polizia. Arrivati sul posto gli agenti sono riusciti a farsi aprire, trovandosi davanti al responsabile in stato confusionale e alla scena del delitto: i due anziani genitori erano stati uccisi a coltellate dal figlio, un ragazzo di 26 anni, che da qualche tempo soffrirebbe di problemi psichici.

Secondo le prime ricostruzioni il giovane, arrestato dagli ufficiali con l’accusa di duplice omicidio volontario, sarebbe stato colto da un raptus di follia dopo una lite molto violenta e avrebbe iniziato ad accoltellare i genitori nel sonno in quello che è stato descritto come un bagno di sangue.

Ad occuparsi del caso sarà la procura di Monza, nella cui giurisdizione cade la zona di Sesto San Giovanni.