“Ho iniziato la mia mattina fuori casa con questo cartello. Mi sono da subito esaltata, ho pensato alla beata sfacciataggine di chi ha apposto il messaggio, al fatto che l’amore sarà sempre più fantasioso e potente di smartphone e social network. Insomma, mi sono completamente immedesimata in questo gesto delizioso e folle, nella preparazione e nell’attesa… Poi, mi sono fermata e ho riflettuto. Ahia. Il cartello non è affisso alla fermata del tram ma sul muro di un palazzo in ristrutturazione che sembra un’opera di Christo tanto è ricoperto, come speri che #misterocchiblu possa vedere questo cartello?!”, queste le parole scritte su Instagram da Daniela Faggion, scrittrice e giornalista, rimasta colpita da questo particolare cartello, notato qualche giorno fa.

Ho iniziato la mia mattina fuori casa con questo cartello. Mi sono da subito esaltata, ho pensato alla beata sfacciataggine di chi ha apposto il messaggio, al fatto che l'amore e le #scuffie saranno sempre più fantasiosi e potenti di #smartphone e #socialnetwork. Insomma, mi sono completamente immedesimata in questo gesto delizioso e folle, nella preparazione e nell'attesa... Poi, mi sono fermata e ho riflettuto. Ahia. Il cartello non è affisso alla fermata del tram ma sul muro di un palazzo in ristrutturazione che sembra un'opera di #Christo tanto è ricoperto, come speri che #misterocchiblu possa vedere questo cartello?! Comunque, giacché sono una #vecchiagallina 🐔 romanticissima ho deciso di aiutarti. Vi prego amici, spammate a più non posso 😘 #help #messageonthewall #loveistronger

A post shared by Daniela Faggion (@pazzaregina) on

Queste le parole che hanno fatto il giro della rete:

Al ragazzo del tram. La notte del 9 maggio sei sceso qui. Eravamo sul 33, occhi blu e orecchino, mi hai lanciato un bacio. Dove sei? Mi trovi al Lume mercoledì 16.

Poche parole in un cartello scritto con la penna nera su un foglio appeso su un muro nella zona Città Studi di Milano. Nulla si sa del mittente (né tanto meno del destinatario di questo messaggio). Riusciranno a incontrarsi la prossima settimana?