Dopo l’entrata in vigore della legge nel dicembre 2014 che prevede i divorzi “facili”, è boom di richieste a Milano dove – con appena 16 euro – è possibile separarsi dal proprio partner in maniera semplice e indolore. Senza perdere del tempo nei Tribunali, senza litigare con il/la proprio/a ex. Proprio per questo motivo sono aumentate il numero di coppie milanesi che hanno optato per il divorzio di fronte al sindaco del Comune di residenza, evitando di fatto sia di presentarsi davanti ad un giudice sia di dover nominare un legale.

Divorzi, bastano 16 euro

Il divorzio in tempi brevi è consentito solo nei casi in cui non ci sono né figli né case o altre proprietà da ripartirsi. In quel caso, infatti, per tutelare il minore diventa necessario l’intervento di un giudice terzo che possa fare gli interessi del figlio. Numeri alla mano, infatti, da dicembre 2014 ad oggi sarebbero ben 1.500 le coppie che hanno “sposato” il divorzio facile risparmiando, di fatto, centinaia di migliaia di euro. Oggi, grazie alla legge del 2014, bastano appena 16 euro.

Divorzi a Milano, sei mesi per dirsi addio

L’unico neo è che, in media, servirebbero circa sei mesi per poter ottenere il divorzio “facile”: dal primo appuntamento con l’ufficiale di stato civile, poi, passa almeno un altro mese quando la coppia viene richiamata per sapere se ci siano stati ripensamenti. Perché.. tutto può succedere.