[AGGIORNAMENTO ore 18:40] l’allarme bomba è rientrato dopo che gli artificieri hanno determinato che la scatola non conteneva altro che una batteria con dei circuiti elettrici. Non trattandosi del normale pacco utilizzato da un viaggiatore il sospetto è che possa trattarsi di una bravata. Al vaglio le immagini delle telecamera di sorveglianza. La circolazione sta riprendendo il proprio flusso naturale.

Momenti di tensione a Milano, dove la fermata della metro in corrispondenza della stazione Centrale è stata evacuata dalle forze dell’ordine in seguito a un allarme bomba.

L’allerta è stata provocata dal rinvenimento di un pacco sospetto dal quale uscirebbero dei fili. La polizia è arrivata sul luogo del ritrovamento accompagnata da una squadra di artificieri, e la zona è stata isolata tramite l’invio di 40 pattuglie.

La stazione della metropolitana nel frattempo è stata completamente sgomberata e al momento non è agibile né i convogli stanno transitando. L’ordine di evacuazione è stato dato tramite un suono di sirena, ma senza comunicazioni vocali, cosa che ha provocato una certa confusione tra i passeggeri.

Il pacco è stato notato da un passante sulla banchina della linea M2 in direzione Abbiategrasso. Interrotta la circolazione dei treni delle linee M2 e M3 (la fermata Centrale è luogo di scambio tra le due linee): per quanto riguarda la prima è stata interrotta la circolazione su tutte le fermate tra Porta Garibaldi e Cascina Gobba; per la seconda invece il tragitto bloccato è quello che collega Repubblica a Sondrio. Attivato da ATM un servizio di autobus sostitutivi.

La Stazione Centrale – intesa come servizio ferroviario – è invece completamente operativa, in quanto il blocco non ha riguardato le linee su binari di superficie, per quanto siano stati chiusi i negozi della stazione siti al piano interrato dove si trova la metropolitana.

L’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza, ha informato che l’evacuazione è stata disposta su ordine della Questura: “Non vogliamo provocare nessun allarmismo ma solo mettere in atto le norme di sicurezza perché gli artificieri possano arrivare e verificare il pacco sospetto. Ci auguriamo che si tratti di un episodio di distrazione da parte di un cittadino“, che potrebbe essere dovuto a una delle tante partenze estive di questo periodo.