Tradizione siciliana e atmosfere felliniane per la sfilata di Dolce&Gabbana in occasione della settimana moda donna a Milano.

Ancora una volta la protagonista della collezione è la loro bella isola: le modelle sfilano come dee moderne tra capitelli, colonne e monete antiche. Una ambientazione un po’ surreale, ma con un gran senso di gioia, di solarità dorata, piena di richiami ai templi di Selinunte, Segesta, Siracusa, Agrigento tutti stampati come litografie sugli abiti più preziosi.

Per la prossima primavera estate, Domenico e Stefano hanno fatto una ricerca sul periodo greco in Sicilia e hanno scoperto che ogni città coniava le sue monete, così le hanno fatte riprodurre su vestiti e accessori. Strepitose e davvero originali le zeppe in 3D fatte come le teste in ceramica di Caltagirone.

Ci sono alcune novità che colpiscono l’attenzione degli spettatori come la seta laccata e dipinta a rami di mandorlo e il tessuto che sembra la carta da cioccolatini. Un tripudio di abbondanza e di lussureggiante ricchezza per celebrare i fasti dell’Italia antica e moderna. La crisi, almeno per il tempo della sfilata a Milano, non esiste.

Ecco le immagini più belle della sfilata.