Avrebbe tutta l’aria di essere il risultato di un’improvvisa esplosione creativa, se non fosse che lo stilista di cui stiamo parlando è Roberto Cavalli: creativo sì, ma senza lasciare niente al caso. Più che un semplice mix&match, la sfilata stupisce come lo fa’ un vero è proprio attacco d’arte: la sovrapposizione di stampe diverse, comunque mai mescolate, è portata all’estremo e per questo la collezione colpisce, quasi confonde, ma con piacere. Roberto Cavalli non lascia fuori nulla, utilizzando tutte le ispirazioni possibili: stampe animal e scozzesi, stampe jungle e fiori tropicali, sì, ma tutte nello stesso abito. Idem per gli accostamenti di materiali differenti, cosa che si nota soprattutto nelle giacche lunghe.

Gli abiti, lunghi o corti che siano, lasciano scoperte le forme tramite veri e propri squarci, simbolo di quella donna selvaggia e passionale che Roberto Cavalli ha sempre immaginato e vestito.

JustCavalli-MFW-2014

Hairstyling e trucco prendono invece le distanze dalla sregolatezza di tagli e accostamenti: il make-up è concentrato sugli occhi, messo ancor più in evidenza dalle labbra assolutamente nude, mentre le acconciature vogliono il viso libero e scoperto, tramite uno styling che basa tutto sull’effetto bagnato. Questo contrasto è la chiave dell’equilibrio di tutta la collezione: non si avvertono esagerazioni o eccessi, e anche in questa fashion week Roberto Cavalli si conferma come un gran maestro: la collezione emana carisma da ogni dove, come sempre.

SAMSUNG CSC

Seguite Laura Manfredi anche sul suo blog Rock’n’Mode!

Ecco tutte le foto della sfilate (foto by InfoPhoto):