Si è tenuta ieri, in occasione della Milano Fashion Week, la sfilata di Cristiano Burani per presentare la Fall/Winter 14-15, una linea con contaminazioni grafiche che mescolano presente e futuro, reinterpretando l’Enigma di Escher in chiave contemporary. A fare da teatro della manifestazione lo splendido Palazzo Reale di Milano.

Elementi geometrici e decorativi ripetuti in vorticosi caleidoscopi o assemblati in un nuovo “camoualier” camouflage + animalier. Mix and match inusuali di stampe piazzate ed all over abbinate a textures nobili e preziose per un nuovo chic décontracté.

Spirito casual per capi dai volumi over ma femminili nell’apparente ma sofisticata trasandatezza. Pelle con dettagli di poliuretano, cachemire con lavorazioni a rilievo, jacquard lucido a disegno bottonato, cavallino “graphic printed”, in una ricerca continua di tridimensionalità e movimento.

Pellicce double face in volpe intarsiata a mano in colori naturali a contrasto. Tessuti maschili trattati con calandrature e accoppiature e abbinati a ricami a mano di microbaguettes a disegni astratti in giochi di calibrate sovrapposizioni. I Colori che regnano sono: Taupe, bianco e nero, rosso.

Tra i materiali maggiormente utilizzati: Beaver di cachemire, flanella stretch, cady accoppiato lucido-opaco, bistretch gym di viscosa, jacquard di seta bottonato, twill e felpa scuba stampati caleido, organza ricamata a mano, maglieria jacquard di lana cachemire, pelle “plain” e trapuntata effetto costina, cavallino stampato, volpe arctic intarsiata a mano, mongolia abbinata a xiongao.

Come accessori: Creeper shoes e indigo high hills in nappa nera o con inserti di cavallino stampato. “IRE” Bag: morbida envelope in nappa, tessuto stampato o cavallino, ripiegabile su se stessa. Cinture da annodare in vita in nappa e cavallino.

Guarda la nuova linea di Cristiano Burani: