Un giovane 26enne di origini cingalesi, dipendente di un Bed & Breakfast in via Bramante, a Milano, si è sentito male nella giornata di ieri a causa di uno snack alla marijuana lasciato da una coppia di ospiti.

Il ragazzo, impiegato come addetto alle pulizie nella struttura turistica, aveva trovato due barrette di cioccolato della marca Thc Hubby, la cui caratteristica è proprio quella di essere arricchite da sostanze cannabinoidi.

Gli snack si trovavano nel frigorifero della stanza lasciata dagli ospiti, una coppia di ragazzi americani, che aveva già effettuato il check out.
Poco dopo aver ingerito i prodotti il ragazzo si è sentito male, svenendo. Ad assisterlo e a chiamare i soccorsi il collega che si trovava con lui.

Secondo quanto riferito alla polizia quest’ultimo ritiene che il malore del 26enne sia stato diretta conseguenza di quanto mangiato poco prima (vietato in Italia, ma regolarmente venduto in altri Paesi). Tuttavia la stanza recava altre tracce di sostanze stupefacenti che potrebbero aver influito.

Portato al pronto soccorso del Fatebenefratelli, in codice rosso, al ragazzo è stata praticata una terapia per eliminare l’effetto del Thc e ora non si trova in pericolo di vita. Restano ancora da chiarire le cause dell’incidente: ulteriori esami stabiliranno se a essere responsabile sia stato il cioccolato ingerito e la combinazione con eventuali altre sostanze stupefacenti usate in precedenza.