Ad inaugurare il primo giorno della settimana della moda milanese è stato, tra gli altri, Byblos Milano.

Il brand ha infatti presentato proprio oggi la collezione AW 2014/15, portando in passerella una moderna Maria Antonietta, riscopertasi in versione cyborg queen per l’occasione.

Tra bustier e crinoline di chiara matrice vittoriana, spuntano infatti dettagli moderni, dall’allure furturista, capaci di donare forza e carattere a capi sinuosi e dalle proporzioni importanti.
Ed è così che gonne ora incredibilmente lunghe ora incredibilmente corte trovano sempre la loro fine  in una precisa definizione del punto vita, alternandosi a pantaloni a tubo quasi bombati.
Lo stesso gioco di contrasti e misurate esagerazioni si ritrova poi nei corsetti in pelle e nei capispalla in neoprene, che trovano in volumi geometrici nuove e importanti definizioni.

A questa profusione di linee e proporzioni diverse che si incontrano e si uniscono, si accompagnano poi stampe e dettagli. Motivi esagonali,  jabot spessi e jacquard realizzati con grafiche piazzate: questi sono gli ornamenti che vanno a impreziosire abiti già di per sé preziosi.

Byblos Milano riesce però, in questo tripudio di elementi, a trovare un perfetto equilibrio.
Non deve allora stupire che, in una palette cromatica fatta di nero, bianco e blu, scoprano una propria naturale dimensione anche le tonalità metalliche dell’oro e del ghiaccio.
Su questo ventaglio di tonalità trovano così spazio futuristici arazzi di rosso colorati, per una femminilità ricercata, capace di unire il gusto del passato allo stile del presente.