Di echi degli anni 80 vive la collezione AW 2014/15 firmata John Richmond.
La linea appena presentata nel corso di questa Milano Fashion Week ormai agli sgoccioli rieccheggia infatti dei bagliori dello Studio 54, dell’eclettismo della factory di Andy Warhol e dello stile glam rock di Debbie Harry.

A sfilare sono così modelle che portano in scena uno stile sì maschile, ma allo stesso tempo sensuale e femminile, dove il verbo osare fa da padrone.
Le lunghezze si fanno estreme, sia che si tratti di lungo sia che si tratti di corto, così come le proporzioni, che non sembrano conoscere le mezze misure.
Ora oversize, ora ultra slim, le linee svelano infatti la silhouette con un gioco di intrigante eleganza.

A rendere il tutto ancora più graffiante sono poi le trasparenze, ricorrenti nella collezione, e le scollature, estreme e rivelatrici.

Tra mohair e pelle plissé, presente all’appello è anche il neoprene, capace di tingersi delle nuances più diverse.
Già, perché se per la sera è il nero a far da padrone, per i capi di “tutti i giorni” la maison attinge a piene mani a quei colori pop che hanno segnato un’epoca: arancio, blu, fucsia e giallo.

Una collezione, quella di John Richmond, capace così di dare gran spolvero alla scena glam rock degli anni 80, rileggendola però in chiave moderna.