Come riassumere in una parola la SS 2014 che John Richmond ha portato in passerella a Milano per questa edizione della Fashion Week? Contrasti.

Perché i contrasti sono ovunque in questa collezione, capace di unire dettagli sartoriali a particolari tribali.

A riassumere l’idea è la palette cromatica, fatto tanto e soprattutto di grigio. Grigio in tutte le sue possibili sfumature, grigio proposto tono su tono, grigio abbinato ai colori più accessi come il verde acido e l’arancione.

Ma non deve confondere l’austerità della nuance fatta portabandiera di questa SS 2014.

Il designer si diverte infatti ad abbinare linee precise e sartoriali a linee impreviste e imprevedibili. Regine della collezione sono infatti le stampe dal gusto etnico, primitivo, che accompagnano l’uomo attraverso la giungla urbana.

Una linea che rispecchia in pieno il mood della maison, dal carattere forte e deciso, che da sempre vive di un’immagine mai banale.

Di pregio è poi la ricerca che lo stilista fa nella costruzione di nuove proporzioni, con il più classico dei completi che trova nuova vita in pantaloni dalle lunghezze inusuali ma non per questo meno convincenti.

Una SS 2014 quella firmata Richmond che non passerà inosservata, capace di regalare silhouette morbide ma non per questo meno decise grazie a fini cuciture geometriche.