Si sono appena concluse le sfilate uomo del prossimo Autunno/inverno 2013-14  vediamo quali IN e quali  OUT!!! Come sapete io amo parecchio lo stile classico e l’uomo perfetto, quindi ecco il mio parere: Cominciamo con il Re Giorgio… Armani come sempre non si smentisce con la sua classe e propone giacche con un bottone;  un’arma, a mio avviso, di seduzione e devo dire che non mi dispiace neanche il suo nuovo colore,  il rosso rubino… Sicuramente IN.

Passiamo a Gucci, la grande Frida Giannini, ci presenta un uomo sofisticato molto cavaliere, che porta il cappotto appoggiato sulle spalle e che per la sera sceglie dei tessuti sofisticati e inusuali… Direi un uomo d’altri tempi che a me piace… quindi un In anche a Gucci.

Fendi in questa sfilata (foto in alto) propone tanta pelliccia… Direi un uomo delle caverne molto chic!!! Pelliccia dalla testa ai piedi, con scarpe tutte di pelo e cappotti esageratamente oversize… No non è il mio prototipo di uomo… OUT.

Moschino invece ci allieta in una location particolare il ristorante Giannino…tutto apparecchiato per uno show, che per il mio gusto, troppo scenico…Faccio una domanda, ma chi è che uscirebbe con quegli abiti? OUT.

Una bellissima interpretazione di un uomo chic- casual è stato Trussardi… Propone un uomo maturo, come piace a me… ihihi… infatti in passerella riconosciamo il bellissimo Mark Vanderloo uno dei famosi modelli degli anni ’90… e poi l’uscita finale con il levriero… se non è questa classe!!! IN.
Versace come Moschino… ma con questi vestiti piene di stampe la gente dove deve andare? Assolutamente OUT.

Etro invece manda l’uomo in montagna, con degli stivali da yeti!!! OUT.

Altro brand che ha saputo mantenere il fascino dell’uomo è stato Ermenegildo Zegna. Infatti in questa collezione  Zegna immagina per il prossimo futuro un mondo giovane e immerso nel flusso di un cambiamento. La gamma che utilizza di color grigi, da nuova rivoluzione industriale: che va dall’asfalto, all’acciaio per finire al verde notturno. Troviamo cappotti di taglio classico con pregiatissimo tessuto di alpaca con abiti doppio petto dalla silhouette allungata che si portano con camicie dai colli ricercati! Insomma l’uomo che fa per me!!! IN.

Riassumendo queste sfilate uomo autunno/inverno 2013-14 c’è da dire che sono stati proposti tanti stili, quindi si ci può sbizzarrire… ma io continuo a pensare che l’UOMO non deve mai perdere la sua classe il suo fascino e che determinate cose proposte possono essere usate solo per gli show!!!

(Seguite Valentina Coco sul suo blog ZaguFashion)

Leggete anche: MFW – dai cuoricini al luxury sportwear (di Laura Manfredi).

Il racconto di Véronique Très Jolie: Vivienne Westwood alla Milano Moda UomoGuarda foto e video della sfilata di Dsquared2.

Intervista: Uomo e Make Up – Leonardo.it incontra Michele Magnani, Senior Artist MAC Cosmetics.