Traffico bloccato, delirio di fotografi, auto che sfrecciano da una location all’altra, gente che ama la moda, l’ha scelta come lavoro e la vive, gente che invece si trova nel calderone un po’ per caso, un po’ per scelta (per lo più loro, non degli altri), look sobri, outfit eccentrici: questa è la Fashion Week a Milano (scopri i segreti dei backstage milanesi).

Quella femminile, non quella maschile però. La Fashion Week maschile a Milano si svolge sempre in sordina. Milano sembra assopita ed incurante, sembra non essersi accorta che la carovana della moda uomo è giunta puntuale per presentare le nuove collezioni, eppure questa fashion week ha un fascino tutto suo: il fascino di quegli eventi minori, più intimi, meno eclatanti, forse più curati, sicuramente più sentiti.

La sorella maggiore – la Fashion Week femminile – detiene il primato nel Fashion System ed è impensabile far vacillare la sua supremazia.
Ma forse questa Fashion Week maschile meriterebbe di più, più attenzione, più riconoscimenti o, per cominciare, meriterebbe quanto meno di essere una fashion week che copra davvero una settimana intera.

Va vissuta e capita per essere apprezzata fino in fondo e forse Milano non la vive abbastanza.
Se la vivesse, capirebbe che si respira un’altra atmosfera, più realista, più schietta, probabilmente più semplice, che guarda ai valori profondi della moda, quella vera.
Forse la grande sorella Fashion Week femminile dovrebbe prendere dal fratello minore un po’ della semplicità che lo caratterizza.

Denominatore comune di entrambe le fashion week sono però i look sfoggiati e che siano di persone famose, che la moda la vivono ogni giorno, o di personaggi che si improvvisano esperti, poco importa: i fotografi sono lì pronti e schierati per immortale il cosiddetto “street style”.

E così ci siamo divertiti anche noi, perché, si sa, che tutti quanti voglion fare “street style”. Ecco alcuni look visti in giro per le strade milanesi durante la settimana della moda uomo A/I 2013, con la speranza che la Fashion Week uomo abbia in futuro sempre di più l’attenzione che merita, prendendo da quella femminile solo il buono che ha e mantenendo quella sua atmosfera  particolare che la caratterizza e la rende unica.

Leggi anche: Uomo e Make Up – Leonardo.it incontra Michele Magnani, Senior Artist MAC Cosmetics.
Anche: Vivienne Westwood alla Milano Moda UomoGuarda foto e video della sfilata di Dsquared2.