Nella bellissima cornice di Villa Necchi Campiglio a Milano ieri è stata presentata la nuova collezione uomo Tod’s Autunno-Inverno 2013/14.

Trattamenti e soluzioni speciali, adatti all’uomo contemporaneo e al suo stile cosmopolita e attento.

Un uomo che sa ciò che vuole, ma, soprattutto, sa comprendere la qualità.

Il nuovo Progetto “Podium” ha uno stile formale ispirato all’eccellenza della calzoleria e del gusto italiano, reinterpretato e arricchito da dettagli inediti: ferma-lacci e battistrada in gomma tipici delle scarpe tecniche, uniti a lavorazioni e materiali pregiati.

Un mix unico nel suo genere, ma decisamente contemporaneo ed adatto alla vita frenetica dei “cittadini del mondo”.

La linea di borse Double Stripe, caratterizzata dall’inserto di una doppia striscia in pelle, si arricchisce di due nuovi modelli: la shopping con zip e il borsone da viaggio.

I materiali utilizzati sono lavorati manualmente con tecniche ad hoc: ogni borsa diventa così un pezzo unico, intriso di artigianalità e selleria.

Ottima l’idea di fornire una dimostrazione attraverso il lavoro di due artigiani Tod’s che, con sapiente manualità, hanno dimostrato quanta cura e quanta precisione occorra per creare i capolavori del Made in Italy.

E il lusso diventa piacere estetico e funzionale: impossibile non rimanerne affascinati.

Perchè un uomo che si veste perfettamente, ma non dà importanza all’accessorio (perchè “questione da donna“) commette un grande errore.

“La scarpa veste, è così, non c’è nulla da fare. Quando ti vesti devi partire dalle scarpe. Poi gli accessori, come la borsa” mi disse un giorno un modellista calzature Tod’s.

Ed aveva ragione.