Alla Milano Moda Uomo 2014 è tornata anche lei, la regina della provocazione e della moda inglese, Vivienne Westwood, per presentare la nuova collezione per la prossima Primavera/Estate 2015.

Ci caliamo nuovamente nel suo mondo onirico, fatto di stravaganze ma soprattutto di forti messaggi; per la nuova linea la stilista ha optato per completi classici e impeccabili passando poi allo stile stravagante che la rappresenta a pieno:  un tripudio di frange, silhouette oversize, maglioni affiancati da completi in denim con patchwork, baggy jeans lunghi fino al ginocchio o alla caviglia, ma anche leggings aderenti e super colorati con stampe irriverenti.

MILANO MODA UOMO 2014: SCOPRI IL CALENDARIO COMPLETO CON EVENTI, SFILATE E PRESENTAZIONI

Stampe che nella collezione hanno un sapore astratto grazie ai suoi grafismi ed una rivisitazione originale ed unica del disegno floreale. I colori della collezione vanno dai più intensi del nero, blu notte, viola melanzana, rosso fino a quelli più rilassati del beige, bianco e grigio ma anche lampone e arancione.

Per quanto riguarda gli accessori, la stilista ha abbinato i capi a cinture in pelle, papillon, calzettoni e travel bag intessuto, mentre per i piedi ha scelto delle stringate in vernice, sneakers, sandali in cuoio o slip-on.

Come sempre attraverso le sue collezioni, Vivienne Westwood esprime il concetto di una moda che sia sostenibile, ma in quest’ultima in particolare denuncia la crudeltà nei confronti dei maiali da parte delle fattorie inglesi (rivelato il perché dei modelli che indossano nasi da maiale) e grida giustizia per l’attivista Leonard Peltier, arrestato negli anni ’70 per l’omicidio di due agenti dell’FBI ma considerato innocente dalla stilista.

Ecco il video della sfilata: