Durante la Milano Moda Uomo, Piquadro e Antonio Marras hanno presentato la seconda capsule collection per la primavera estate 2014 con un party davvero esilarante, dal titolo “Notte danzante per bulli, pupe e marinai“.

Lo stile marinaro retrò della collezione ha invaso, dunque, l’American Bar Le Banque, trasformato in una balera d’altri tempi. Bravissimi ballerini in costume, accompagnati dall’orchestra dell’epoca, hanno regalato agli ospiti grandiose performance. Mentre indossavano, ovviamente, alcuni accessori della capsule.

“Antonio Marras è un interprete straordinario dei valori Piquadro – ha detto Marco Palmieri, presidente e ad dell’azienda bolognese -. Gli abbinamenti materici e cromatici, l’amore per la qualità e l’artigianalità del fatto a mano in Italia, il gusto per i dettagli e soprattutto la passione per la creatività sono valori comuni sui quali è stato possibile lavorare insieme per creare due straordinarie collezioni”.

“A prima vista i nostri mondi sono diametralmente opposti – ha spiegato Antonio Marras -. In realtà, a uno sguardo più attento, i confini diventano sempre più sfumati, fino a scomparire del tutto, lasciando emergere affinità e sintonie. E’ la solita storia degli ossimori di cui la mia vita si alimenta e da cui trae nuove energie… La borsa è per me un vero e proprio oggetto del desiderio che attrae, seduce e parla, dice tante cose”.

La capsule Antonio Marras + Piquadro si compone di 11 borse in tessuto e pelle e piccola pelletteria abbinata. Ogni borsa è realizzata in due versioni: una a righe bianche e nere con profili bordeaux, e una scozzese rielaborata con una sovrastampa nei toni del grigio, ecrù e marrone. I modelli sono interpretazioni di classici Piquadro, come lo zaino, la messenger, la borsa porta computer e il trolley multitasche.

I post sulle altre sfilate, le immagini e i video cliccando qui

credit images Margherita Tizzi