Stanno facendo discutere le palme installate nel cuore di Piazza Duomo a Milano e finanziate da una nota catena internazionale di caffè che presto dovrebbe approdare in Italia. Le palme della “discordia” – così sono state ribattezzate – che non piacciono ai milanesi e soprattutto ai leghisti i quali hanno organizzato una distribuzione di banane proprio al Duomo di Milano. Critiche e contestazioni che hanno spinto alcuni vandali a dare fuoco ad una della palme installate qualche giorno fa a Piazza Duomo. L’allarme è scattato grazie ad alcuni ragazzi che erano usciti da un cinema, nei pressi del Duomo di Milano, alla fine del secondo spettacolo.

Milano, le palme della discordia nel mirino dei vandali

I giovani – appena usciti dal cinema – si sono visti davanti una delle palme del Duomo di Milano bruciare. Sul posto sono subito intervenuti gli agenti della polizia locale che hanno appurato come le piante danneggiate fossero tre; una quella effettivamente incendiata. Ad incastrare i vandali, adesso, potrebbero essere le telecamere di videosorveglianza installate su tutta la piazza che hanno ripreso anche quegli istanti, quando la palma ha cominciato a bruciare. Un atto di vandalismo che potrebbe costare caro ai suoi autori.

Milano, l’hashtag è #jesuispalma

E, intanto, sui social è già #jesuispalma.