È stata festa grande a Milano per la raccolta del grano cresciuto fra i grattacieli della città e seminato lo scorso mese di febbraio, grazie all’idea di Agnes Denes, artista americana che ha voluto mettere in piedi questa grande opera d’arte. L’artista ha ricreato un vero e proprio campo di grano fra i grattacieli del quartiere di Porta Nuova, una delle zone più centrali della città.

Così come oltre cinquemila persone avevano partecipato al rito della semina, tantissime altre persone non si sono volute perdere il momento della mietitura, cresciuto in questi mesi all’ombra di due edifici che nel corso degli ultimi tempi sono diventati i nuovi simboli della città di Milano, ossia il Bosco Verticale (considerato uno degli edifici più belli del mondo) e la Unicredit Tower.

E se al rito della semina avevano potuto partecipare anche i cittadini di Milano, per la mietitura ci si è invece avvalsi soltanto di professionisti esperti, lasciando che il pubblico partecipasse soltanto come spettatore. Coloro che sono andati ad assistere all’evento hanno potuto però raccogliere le spighe e i semi, oltre che imparare le tecniche per la raccolta del grano. A tutti è poi stata data la possibilità di tornare a casa con un sacchettino di grano e tre spighe (una per i soldi, una per la salute e una per l’amore).

Milano: com’è stato realizzato il campo di grano

L’opera d’arte di Agnes Denes è stato realizzando trasportando nell’area di Porta Nuova oltre 15.500 metri cubi di terra per coltivare, 1250 chili di semi e oltre 5000 chili di concime. L’opera è stata promossa dalla Fondazione Riccardo Catella, in collaborazione con la Fondazione Nicola Trussardi ed è stata lanciata per sensibilizzare le persone e per rendere più responsabili nei confronti dell’ambiente.

https://twitter.com/alecattelan/status/619168306721894400