Ultimi giorni per godere della mostra “Milano Sotto Sopra”, allestita a cura di Giampiero Bosoni nel foyer della Sala Buzzati di Fondazione Corriere della Sera in vista del 50° anniversario della prima linea metropolitana di Milano.

Una mostra fotografica itinerante, inaugurata nel corso della rassegna La Milanesiana, che ripercorre attraverso immagini inedite tratte dall’archivio storico di MM le trasformazioni temporanee del paesaggio urbano e quel mondo sotterraneo svelato dai grandi lavori di scavo che misero sottosopra la città dal 1957 al 1964. Oltre a fotografie inedite, immagini d’archivio, materiali d’epoca e rarità, su gentile concessione di Almerina Buzzati, la mostra è inoltre arricchita da stralci tratti dai racconti che Dino Buzzati scrisse durante i lavori di scavo della metropolitana.

La linea M1, anche chiamata “linea rossa”, fu inaugurata il 1° Novembre 1964. L’allestimento originale delle stazioni è stato realizzato dall’architetto italiano Franco Albini, mentre la parte grafica è stata realizzata da Bob Noorda. Asse portante dei trasporti pubblici milanesi, la sua costruzione ha sollecitato la fantasia di scrittori e artisti e ha cambiato il volto della città, avvicinando finalmente Milano alle grandi metropoli Europee. E’ oggi utilizzata ogni giorno da un milione di persone.

photo credit: giao2k6 via photopin cc