Intorno alle 15 di oggi una donna è entrata in una stanza di un noto ospedale di Milano e, approfittando all’orario delle visite, ha cercato di strappare via una neonata dalle braccia della madre che si trovava a letto con la figlia nata sette giorni fa. La donna, in realtà, si era presentata come facente parte del personale asserendo di dover prelevare la piccola per effettuare alcuni esami. Peccato che la madre, insospettendosi, abbia chiamato le infermiere del reparto e così la giovane ecuadoriana si è vista costretta a fuggire via per i corridoi dell’ospedale. Forse pensava di farla franca.

Neonata nata sette giorni fa a Milano

A bloccarla è stata un’ostetrica che l’ha prima inseguita e poi fermata, salvandola tra l’altro da un tentativo di linciaggio da parte dei genitori di altri bambini che in quel momento si trovavano nello stesso reparto. La donna, poi, è stata portata in caserma dai carabinieri per un interrogatorio: stando alle prime indiscrezioni, sarebbe in forte stato confusionale. Non è ancora chiaro, infatti, il motivo che l’ha spinta a tentare di rapire una neonata in ospedale.

È certo, infine, che la donna abbia partorito un bambino, circa sette anni fa, nello stesso ospedale in cui oggi ha tentato di rapire una neonata.