Antonietta Migliorati, anziana pensionata di 73 anni, è stata trovata senza vita nel suo appartamento di Rho, a pochi km di distanza da Milano.

A scoprirne il corpo dalla gola lacerata, immerso in una pozza di sangue, è stata la figlia, che aveva deciso di andare a trovare la madre temendo le fosse capitato qualcosa di grave.

La donna infatti non rispondeva al telefono da tempo, e la figlia di 51 anni ha dovuto fare la macabra scoperta nel bagno della casa.

Al momento la polizia non è ancora riuscita a determinare cosa possa essere accaduto nello stabile di via Belvedere prima delle 21 di giovedì, orario in cui è stata accertata la morte della pensionata.

Questa era vedova e viveva da tempo da sola, per quanto regolarmente la figlia la andasse a trovare. Giovedì la donna non si è insospettita vedendo la porta socchiusa, consapevole dell’abitudine della genitrice di lasciare così l’uscio.

Al momento i carabinieri indagano con l’ipotesi di omicidio, e il pm Antonio Cristillo che si occupa del caso ha disposto l’autopsia per accertare alcuni dettagli del decesso. Tuttavia in casa non è stato trovato il coltello o l’arma con cui è stata inferto il taglio alla gola, risultato poi fatale.