Qualcuno probabilmente ricorda la storia di Rosaria Aprea, la bellissima ragazza di Macerata Campania che era stata picchiata dall’ex fidanzato violento e che in qualche modo era diventata una sorta di simbolo per coloro che lottano contro la violenza inferta alle donne. I fatti avvennero nel 2013, quando la miss picchiata dall’ex aveva persino perso la milza a causa delle botte ricevute.

Oggi la questione si è tinta di novità però, perché Rosaria Aprea, che ha anche partecipato a Miss Italia e ha vinto una fascia, sarebbe stata denunciata per stalking proprio dall’ex fidanzato, un imprenditore che oggi ha 34 anni, che avrebbe raccontato di essere finito in ospedale dopo essere stato investito con l’auto dalla donna.

Alla miss picchiata tre anni fa sarebbe stato quindi imposto di stare alla larga dall’uomo: l’ordinanza che le vieta di avvicinarsi sarebbe stata firmata due giorni fa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Nicoletta Campanaro. In pratica la stessa procura che tre anni prima aveva seguito le indagini per le violenze denunciate dalla stessa Aprea.

L’episodio del presunto investimento sarebbe avvenuto il 13 aprile scorso. Dopo essere stato trasportato d’urgenza in ospedale, medicato e infine dimesso, l’uomo avrebbe subito sporto denuncia ai carabinieri. Oltre a Rosaria Aprea il giudice per le indagini preliminari avrebbe imposto il divieto di avvicinarsi all’uomo anche a due sue amiche che al momento dell’investimento sarebbero state assieme a lei.

Sul proprio profilo Facebook la Aprea ha detto che racconterà la sua verità in merito a quanto accaduto.