Alioune Diouf è il nuovo Mister Friuli Venezia Giulia: ha 18 anni, è alto 198 cm e gioca a basket in serie C. L’ha spuntata sugli altri concorrenti e ha vinto l’ambita fascia; fin da subito si è detto “felice e commosso” per il premio assegnatogli vincendo, numeri alla mano, con 116 punti su 120. A rovinare il suo momento di gloria sono stati alcuni insulti apparsi sul web subito dopo la sua elezione: “razza friulana pura e distillata”, “siamo alla frutta”, questi sono solo alcuni dei commenti scritti sui social.

Si tratta di insulti razzisti visto che il nuovo Mister Friuli Venezia Giulia viene dal Senegal e ha la pelle scura. “Non mi abbatto perché le critiche rafforzano le persone. E io vado avanti per la mia strada” ha replicato lui – in un’intervista al “Piccolo” – a cui “piace molto il frico con la polenta”. Considera i friulani “molto simpatici nonostante le battute sul colore della sua pelle”. Si è detto “allucinato dai commenti razzisti”, invece, il suo agente visto che, all’Udinese “un giocatore di colore non desta scalpore”. “Perché allora ci sono problemi sui concorsi di bellezza? La realtà di oggi è multietnica, i nostri figli frequentano classi composte da molti bimbi stranieri, questa varietà è ormai la normalità” ha concluso.

Alioune Diouf è il primo ragazzo nero a vincere il titolo di Mister Friuli Venezia Giulia. Vive da cinque anni a Cividale, frequenta la quinta superiore e il suo sogno è sempre stato quello di diventare un modello.