Artistica e stravagante, la designer Marta Ferrari è sempre alla ricerca di qualcosa di stimolante e nuovo.

Seguendo il suo percorso creativo e la sua passione per i viaggi, dopo il diploma in Fashion Design conseguito all’Istituto Europeo di Design di Madrid, si specializza in Marketing & Styling alla Saint Martin’s School di Londra.

Collabora a Parigi con il team creativo di Riccardo Tisci per Givenchy e, subito dopo, a Milano presso l’ufficio stile e prodotto dello stilista Tomaso Stefanelli. Contemporaneamente, segue un Master in Brand Marketing presso l’istituto Marangoni – Milano.

Incoraggiata dal nonno, capostipite di una famiglia di industriali, Marta Ferrari inizia la sua sfida personale, dando forma alle sue passioni.

E’ cosi che nasce nel 2011 la sua collezione di abiti Made in Italy.

Ispirata ad importanti architetti contemporanei, la collezione presenta abiti dai tagli puliti e dalle strutture sartoriali, senza rinunciare a mantenere un tocco “bon ton” che esalta la femminilità.

Ispirata al libro “The Circus anni 1870s-1950s“, la collezione Primavera Estate 2014 (guarda qui le novità per la prossima primavera) presenta una donna che, immedesimandosi in questa “storia dell’assurdo”, risulta ironica, forte, con molta personalità e capace di osare. Ama i colori intensi e a contrasto con i sempre raffinati bianco e nero. Predilige forme geometriche quali rombi, per divertenti effetti ottici, e stelle ricamate su organza di seta.

(Leggi anche: New York Fashion Week 2014, Candice Swanepoel apre la sfilata di Desigual)

(Seguite Valentina su Google Plus e Twitter)