2 Aprile 2014. Segnatevi questa data perché proprio quel giorno l’eccellenza italiana sarà protagonista assoluta negli Emirati Arabi.

Giada Curti Haute Couture e Atelier Curti apriranno con una sfilata evento il Bride Show Dubai, una delle più importanti manifestazioni dedicate al wedding negli Emirati Arabi.

“È davvero un’emozione unica poter rappresentare il proprio Paese, la propria cultura, la creatività e l’imprenditorialità in un Paese come Dubai, tanto lontano geograficamente, tanto vicino con la voglia di capire e scoprire noi italiani. Sono molto vicina al mondo arabo, anche dopo l’evento di lancio della Lamborghini Veneno ad Abu Dhabi, dove mi hanno accolto con calore e stima. Devo al Bride Show l’incontro con il mio local partner, grazie al quale sta nascendo l’Atelier Curti di Dubai, e magari, tra qualche tempo, anche quello di Abu Dhabi… dove le nostre spose potranno trovare le collezioni Giada Curti Haute Couture Sposa ed indossare anche la collezione evening…”  Giada Curti

Durante la sfilata di apertura del Bride Show Dubai sarà presentata la collezione Sposa Atelier Curti, che unisce la grande creatività della stilista Giada Curti alla sapiente artigianalità di una sartoria tutta italiana che vanta una storia di cinquant’anni. Linee pulite, tessuti importanti e dettagli preziosi. Il pizzo francese è ricamato con cristalli, gli abiti dalla linea a sirena sono completati da tulle con sovrapposizioni di crine.

Giada Curti Haute Couture porterà in passerella la sua collezione primavera estate Portofino, dedicata alla celebre canzone “I Found My Love in Portofino” interpretata da Andrea Bocelli, e presentata durante la settimana della Haute Couture di Alta Roma. In passerella le borse Gbag, un grande successo in America. Le Gbag sono realizzate in crochet e tempestate da pietre dure; i colori sono quelli sfavillanti dell’estate: giallo, azzurro, arancio, bianco, abbinati ai colori spumeggianti dell’intera collezione di abiti Pret Couture; non mancheranno i Bijoux realizzati da Federica Donzelli per Rise Up.

Il progetto di internazionalizzazione intrapreso da Giada Curti è volto a far conoscere nel mondo la grande cultura della sartorialità dell’Atelier Curti.

(Valentina su Lookdarifare)

Leggi anche:

Lo stile L’Autre Chose alla conquista di Parigi

Moda estate 2014: le messenger bag Samsonite