Anniversario importante quello che quest’anno celebra Bally.

Sono passati infatti ben 60 anni dalla storica prima ascesa al Monte Everest.

Per festeggiare il brand ha realizzato, per la collezione autunno inverno 2013/2014 una speciale capsule collection dedicata all’Everest, una serie di tre stivali da uomo in tradizionale stile trekking e alpinistico, ricreati per gli avventurieri moderni.

La collezione si compone di capispalla tecnici, di dettagli di pelliccia che compaiono anche sugli accessori, scarpe sportive in abbinamento a modelli più ricercati.

I boot Vilmos sono ispirati agli stivali da trekking di Tenzing e ricreati in pelliccia di marmotta foderata in cashmere.

Bally è riuscita a individuare il produttore tedesco dell’originale sistema di allacciatura con ganci, utilizzato sui primi stivali e brevettato dal brand.

I ganci tradizionali sono stati riprodotti sul Vilmos.

La pelliccia caratterizza gli accessori concepiti per la collezione: dai guanti agli zaini e borse.

Borse classiche come le cartelle da portare a mano, ideali anche per i tablet, ma anche borse grandi come i borsoni da weekend perfetti per un avventuriero come l’uomo Bally che è sempre in giro per il mondo.

Tra le novità anche la Vivoli Bag, una weekender maschile realizzata in suede e pelle.

Il design e la scelta dei materiali conferiscono alla borsa un’allure di contemporaneità mentre dettagli come le tasche interne organizzate e la tracolla regolabile in morbida pelle conferiscono versatilità.

La leggerezza della borsa rende questo modello ideale per i viaggi di breve durata.

(Valentina su Lookdarifare)