Ha destato un certo scalpore a livello internazionale, la recente iniziativa di un piccolo villaggio russo. Per prevenire gli incidenti stradali, e convincere gli automobilisti a rispettare i limiti di velocità, le amministrazioni comunali locali hanno deciso di far ricorso a un metodo del tutto singolare: l’aiuto di alcune modelle in lingerie.

Il tutto è accaduto sulle strade della regione di Nizhny Novgorod, dove due modelle, vestite da sexy poliziotte, si sono posizionate a lato della carreggiata, mostrando due cartelli con i limiti massimi di velocità di 40 e 60 chilometri orari. Un’iniziativa che non è certo passata inosservata agli automobilisti: armati di clacson, sembra tutti abbiano rallentato per ammirare le due grazie. Ma non è tutto, poiché nelle ore del giorno di maggior traffico le due modelle, scelte dalla municipalità, hanno fatto ricorso anche alle maniere forti: il topless, per convincere anche i guidatori più restii. Le reazioni all’iniziativa comunale, tuttavia, non sono state tutte positive. Alcuni hanno voluto sottolineare la pericolosità dell’ingegnosa idea, non solo perché le modelle si trovano a lato della strada e rischiano di essere coinvolte in incidenti, ma anche poiché l’improvviso rallentamento degli automobilisti potrebbe causare, infatti, dei tamponamenti. Inoltre, in molti si lamentano di una scelta considerata sessista, poiché rimanderebbe all’idea della donna oggetto.