Orrore in quel di Modena: un uomo di 40 anni è stato arrestato con l’accusa di ripetuti stupri ai danni della figlia minorenne, di soli 13 anni, che ha peraltro messo incinta. Lo ha incastrato il DNA del feto, ma soprattutto la madre della bambina, che ha denunciato l’accaduto.

La donna, infatti, accortasi della gravidanza della figlia di soli 13 anni ha deciso di denunciare tutto alle autorità; i sospetti sono subito ricaduti sul marito, poiché alcolizzato e rinchiuso in casa per una precedente condanna per un caso di droga. La bambina è stata costretta a un aborto e gli esami del DNA sul feto hanno confermato l’identità del suo aguzzino, il padre, che ora è stato arrestato per violenza sessuale aggravata.