Capita sempre più spesso che donne vengano molestate per la strada con intenti sessuali, e Milano non ne è esente, proprio per nulla, come dimostra il seguente episodio: nella prima mattinata del 6 novembre un egiziano 28enne in bicicletta ha avvicinato una giovane donna e ha allungato le mani.

Generalmente la vittima è terrorizzata e non ha la forza di reagire. Ma questa volta è andata male all’aggressore. La sua vittima era una vigilessa che stava andando al lavoro. Ovviamente non era in divisa, quindi il molestatore non ha avuto remore. Ma la donna ha reagito subito e l’aggressore ha tentato di scappare. Lei lo ha inseguito di corsa; ad un certo punto è caduta la catena della bicicletta, così l’agente ha potuto bloccare l’egiziano, assistita da un collega che è arrivato nel frattempo sul luogo.

L’uomo è stato arrestato dai due agenti in flagranza di reato e portato al carcere San Vittore, dove resterà in attesa della convalida da parte del giudice incaricato dell’udienza prevista per questi casi.