“Girano molte voci e tali sono per me”, queste le parole di Claudia Zanella, moglie di Fausto Brizzi, intervistata dal settimanale “Oggi”. Dunque la sua compagna rompe il silenzio e lo difende (o meglio, non lo accusa per il momento) dalle accuse di molestie avanzate da dieci attrici intervistate dal programma tv “Le Iene” che ha sollevato il caso. Secondo le presunte vittime, il regista Fausto Brizzi avrebbe organizzato dei provini a casa sua durante i quali si sarebbe prima spogliato e poi le avrebbe spinte ad avere un rapporto sessuale con lui. Altre volte, invece, si sarebbe masturbato. Circostanze che sono state confermate da alcune attrici e che hanno spinto Brizzi a sospendere ogni attività in via cautelare.

In queste settimane molti avevano sostenuto che la moglie di Fausto Brizzi fosse pronta ad andare via di casa, a lasciarlo. E, invece, come dimostrano le sue parole al settimanale “Oggi”, è lei la prima a difenderlo, a credere alle sue parole e a non volerlo lasciare da solo. Quando le chiedono del suo matrimonio, però, replica che al momento la sua priorità è un’altra: stare accanto alla madre che non sta bene.

Intanto la Warner Bros, che aveva prodotto il cinepanettone diretto da Brizzi e in uscita il 14 dicembre, avrebbe deciso di togliere il suo nome dai titoli di coda, sospendendo anche ogni futura collaborazione.