Un curioso quanto allarmante caso si sta verificando a Roma: sembra che negli ultimi giorni stiano circolando monete thailandesi assai simili ai nostri due euro. Le monete thailandesi in questione però sono dieci centesimi di Bath e hanno forma e disegno talmente simili a quelli della moneta nazionale da essere praticamente indistinguibili se non si presta attenzione nei loro confronti.

Il fatto che le due monete siano facilmente confondibili starebbe creando allarmismo: i commercianti della capitale, ad esempio, avrebbero fatto partire già il passaparola per mettersi in guardia l’uno con l’altro. Il consiglio è quello di controllare con attenzione le monete che vengono date in resto, per evitare che non si ricevano due euro bensì dieci centesimi di Bath, del tutto inutilizzabili qui in Italia e di valore nettamente inferiore (circa 25 centesimi di euro).

Le monete thailandesi sarebbero così simili ai due euro italiani tanto che sarebbe persino possibile ingannare i distributori automatici, che non capirebbero la differenza. Proprio a causa della netta discrepanza di valore tra le due monete, si chiede di prestare ancora più attenzione, onde evitare di perdere i propri soldi. E in realtà non si tratta affatto del primo caso di questo tipo. Protagoniste sempre le monete thailandesi, che per qualche tempo ingannarono molti cittadini campani e poi sardi. Casi simili si sarebbero registrati anche in Spagna qualche tempo fa.