Mario Monti si sta trasformando in comunicatore, sebbene ciò che comunica spesso lasci molte perplessità. Ma a volte non si può evitare di concordare con le sue argomentazioni. E’ il caso del suo intervento in video, il 27 novembre, alla presentazione del progetto di un nuovo centro per le biotecnologie e la ricerca biomedica, organizzato a Palermo dalla fondazione Rimed. Il presidente del Consiglio ha dichiarato: “La crisi ha colpito tutti ed il campo medico non è un’eccezione. La sostenibilità futura dei sistemi sanitari nazionali, compreso il nostro di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantita se non si individueranno nuove modalità di finanziamento per servizi e prestazioni. La posta in palio è altissima”. Monti ha poi aggiunto che l’obiettivo dell’Italia dovrà essere “Rivedere la luce, dopo una fase in cui abbiamo rischiato di essere travolti dalla crisi finanziaria”.
Apprezzando il progetto in questione, il capo del Governo ha rimarcato che l’iniziativa della fondazione Rimed “Ha rilevanza internazionale in grado non solo, in ossequio al merito, di trattenere i migliori talenti italiani ma di attrarne. La mafia si vince affermando un modello alternativo che costituisca un ambiente sfavorevole alle logiche mafiose. Il merito è l’esatta antitesi delle clientele. Chi crede nel merito è più esigente nei confronti della scuola, chiedendo insegnanti presenti e programmi aggiornati”.

LINK UTILI:

Monti in guerra contro l’evasione fiscale

Mario Monti discorso a Dubai: “Spento l’incendio”, ma cosa ne sarà dei resti carbonizzati?

Monti bis: il capo del Governo da Fazio non lo esclude

photo credit: President of the European Council via photopin cc