“Parte come una commedia umana, si scurisce e finisce in tragedia. Oggi c’è tanta paura e diffidenza per l’altro, il diverso”.

Queste le parola di Edoardo Gabbriellini, in merito al nuovo film, ‘Padroni di casa’, di cui è regista.

Nel film protaginsta è Gianni Morandi che veste i panni di Fausto Mieli, un cantante di successo che si è ritirato in campagna per vivere con la moglie costretta sulla sedia a rotelle.

La vicenda si svolge intorno a Mieli e a i due fratelli piastrellisti ai quali ha chiesto di rifare il terrazzo, interpretati da Valerio Mastrandrea ed Elio Germanio.

In questo racconto, all’apparenza simile ad una commedia, in realtà si evolvono situazioni drammatiche e sorprende lo stesso personaggio di Morandi che, secondo lo stesso cantante, è “cinico, egoista, che non si fa alcun scrupolo pur di riguadagnare il palcoscenico”.

Diverso dunque dal vero Morandi.

Gabbriellini, proprio in merito alla partecipazione del sempre verde Morandi, racconta che, dopo averli chiesto di interpretare il ruolo di Mieli, il cantante gli avrebbe chiesto “e se eravamo in America chi avresti chiamato? Bob Dylan, gli ho risposto. Evidentemente è servito”.

Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo 4 ottobre.