Ha perso la vita prima di poter terminare il suo concerto, dopo aver rifiutato i soccorsi del caso. È questa la vicenda che ha coinvolto una popstar indonesiana, Irma Bule, nota per le sue esibizioni con i serpenti. E proprio uno degli esemplari, un velenosissimo cobra, lo scorso sabato ha morso la giovane ventinovenne a un fianco, non lasciandole scampo.

Il tutto è accaduto nel villaggio di Karawang, nella zona ovest di Java, dove le performer accompagnate da serpenti e altri animali esotici sono molto popolari. La giovane, salita sul palco per una breve esibizione, pare abbia inavvertitamente calpestato uno dei cobra presenti, esemplare che si è difeso con un morso. Intervenuto l’allevatore degli animali, la giovane avrebbe però rifiutato di ricevere tutte le cure del caso, come l’immediato trasporto in pronto soccorso per la somministrazione di antidoti e farmaci. Ha quindi proseguito il suo show per altri 45 minuti, per poi cadere in preda alle convulsioni e morire poco dopo in ospedale. Secondo quanto riferiscono le fonti locali, pare che la giovane non fosse al corrente della reale pericolosità del veleno di un cobra. Secondo quanto riportato dal time, le cantanti accompagnate dai serpenti sarebbero molto popolari nei piccoli villaggi indonesiani e pare che spesso non siano pienamente consapevoli dei rischi, a fronte di compensi ridotti.

Fonti: New York Daily News, Time