Si è spenta Eman Ahmed Abd El Aty, donna egiziana che fino a qualche tempo fa era considerata la donna più grassa del mondo. Eman era stata la donna più grassa del mondo prima di perdere oltre trecento chili in tre mesi – dagli iniziali cinquecento. Un drastico calo di peso che era stato possibile grazie ad un intervento chirurgico e ad un regime alimentare ad hoc per lei.

La morte, per lei, è sopraggiunta stamane alle ore 4:35, a causa di problemi al cuore e ad un’insufficienza renale. La donna è deceduta presso un ospedale di Abi Dhabi in cui era ricoverata proprio per tentare di risolvere questi problemi. Eman era arrivata negli Emirati Arabi Uniti lo scorso mese di maggio, dopo essere stata operata in India da un’équipe medica di oltre venti specialisti, che volevano aiutarla a perdere il molto peso in eccesso che la costringeva a restare completamente paralizzata.

La condizione di Eman non era affatto semplice: la donna era infatti arrivata a pesare mezza tonnellata a causa di una rarissima patologia chiamata elefantiasi, che provoca il rigonfiamento del corpo e degli arti.