Misao Okawa, la donna più vecchia del mondo, è morta. Giapponese, aveva festeggiato le 117 primavere soltanto un mese fa. L’annuncio della sua morte è stato dato dalla casa di riposo dove risiedeva ormai da diverso tempo.

Misao Okawa lascia tutta la sua grande famiglia: madre di tre figli, aveva attorno a sé anche quattro nipoti e sei pronipoti. Una stirpe che copre quasi un secolo di vita, visto che il nipotino più piccolo ha solo due anni mentre il figlio maggiore ne ha 92.

Nata il 5 marzo 1898, Misao è considerata la donna che ha vissuto più a lungo in tutto il Giappone, la più longeva di tutta l’Asia e la quinta persona più vecchia mai registrata in tutto il mondo. Numeri che l’hanno fatta entrare, di diritto, anche nel Guinness World Record. Senza dimenticare che Misao era anche l’unica giapponese nata prima del 1900.

E pensare che il marito era morto nell’ormai lontano 1931; rimasta vedova molto giovane, era riuscita comunque ad avere tre figli e un’allegra e ampia famiglia. Dal 1997 viveva in ospizio e, da sette anni, su una sedia a rotelle. Già due anni fa era stata indicata come la persona più longeva sulla Terra.

Il Giappone non è nuovo a queste cose: sono moltissime le persone nipponiche oltre i 100 anni. Per quanto concerne Misao il suo decadimento progressivo aveva richiesto l’assistenza di un infermiere, ma la sua è stata una vita esemplare: senza stress, sonno di otto ore a notte, mangiare con gusto e abbondante. Insomma, tutto quello che, di norma, prescrivono i medici.