Un salto nel vuoto da diversi metri di altezza, il tonfo e poi la morte. Un giovane norvegese di 23 anni è deceduto questa mattina, 17 aprile, alle prime luci del sole a Maiorca, precipitato dal balcone di un appartamento dove trascorreva insieme ad alcuni amici le sue vacanze. La chiamata ai soccorritori è arrivata alle 4.20, ma per il ragazzo non c’era più nulla da fare, a nulla sono valse le manovre rianimatorie.

Gli inquirenti si chiedono ora se non sia un nuovo caso di “balconing”, il nuovo sport tanto in voga tra i giovani turisti dell’isola spagnola che si divertono a saltare da una terrazza di un albergo o di un residence direttamente nella piscina posta al di sotto.

La stupida tendenza del balconing ha ha avuto inizio nelle isole Baleari di Ibiza e Maiorca nei primi anni duemila e conta numerosissime vittime, tra cui un italiano nel 2010.