E’ morto Douglas Tompkins. Aveva 72 anni, ed aveva ottenuto un successo planetario fondando nel 1964 il marchio di abbigliamento sportivo e accessori per la montagna “The North Face” – insieme alla prima moglie Susie aveva creato anche il marchio “Esprit“. Negli anni 80 aveva deciso di cambiare vita e allontanarsi dal business, e per questo ora era conosciuto soprattutto come “un appassionato difensore dell’ambiente” – la citazione viene da un comunicato di “The North Face” -, perché si era dedicato alla conservazione del patrimonio naturale in diverse aree del Sud America diventando tra i più grandi proprietari terrieri del Cile con l’obiettivo di trasformare le estese aree che aveva acquistato in parchi nazionali.

La sua morte a quanto sembra è avvenuta a seguito di un incidente in kayak. Si trovava sul lago General Carrera, nella Patagonia cilena, insieme ad un gruppo di cinque persone, e la sua imbarcazione si è rovesciata facendolo finire nell’acqua ghiacciata. L’ecomilionario è stato subito soccorso e quindi trasportato in elicottero nell’ospedale di Coyhaique – si trova a circa 1.700 km a sud della capitale cilena Santiago. La sua morte sembra sia avvenuta qualche ora dopo l’incidente e sia stata causata dall’ipotermia. Questo imprenditore ecologista viveva in Cile con la seconda moglie Kris.