Malato da tempo è morto all’ospedale di Padova Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia di Mestre, all’età di 67 anni. Una delle personalità più in vista del Veneto Bortolussi ha continuato anche durante la malattia ad occuparsi dell’associazione artigiani di Mestre. In vari periodi era stato assessore al comune di Venezia durante il periodo Cacciari, consigliere regionale e candidato governatore per il centro-sinistra.

Personaggio conosciuto anche in televisione dal pubblico essendo assiduo frequentatore di talk show economico-politco da Porta a Porta a Quinta Colonna.

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha dichiarato:  “Abbiamo perso un veneto vero, se ne va un pezzo della nostra recente storia regionale. Un uomo forte, determinato, scrupoloso negli approfondimenti di temi ai quali dedicava molto più che un normale interesse professionale, a difesa di quel sistema economico ed imprenditoriale che ha fatto la storia del Nordest. Ma anche un avversario leale, una persona con la quale, pur da posizioni diverse, ho avuto modo di confrontarmi in modo corretto e costruttivo”.

Zaia poi ha ricordato gli studi per Cgia “A lui in particolare si deve la creazione di quell’ufficio studi che da oltre vent’anni, attraverso attente analisi e puntuali accertamenti, fornisce preziosi elementi di valutazione sugli scenari economici, sull’azione dello Stato e dei governi in materia economica, fiscale e produttiva. Un laboratorio che in questi anni ha prodotto indagini e statistiche libere, oggettive e sempre più autorevoli, offrendo chiavi di lettura di fenomeni che hanno caratterizzato la vita politica del nostro Paese”.

Si unisce nel ricordo anche Renato Brunetta: “Apprendo con sconcerto la terribile notizia dell’amico Bortolussi uomo serio, preparato e scrupoloso: esprimo a nome mio e di tutti i deputati di Forza Italia le condoglianze alla moglie e alle figlie in questo difficile momento”.