Larry Hagman, attore americano noto per il ruolo del cattivo J.R. Ewing nella serie tv “Dallas”, è morto ieri all’età di 81 anni, stroncato da un tumore alla gola. Una vita tormentata per la star americana, nota in Italia anche per il ruolo del maggiore Anthony Nelson della sitcom “Strega per amore”, negli anni ’90, infatti, è stato tra i primi a vedersi diagnosticare un cancro al fegato e la cirrosi epatica, a causa dell’abuso di alcool dovuto a problemi di dipendenza.

Nato a Fort Worth il 21 settembre del 1931, era figlio d’arte, da parte di madre: la bella Mary Martin, grande attrice di Broadway. I primi passi nel mondo dello spettacolo li muove in televisione: ottiene un ruolo fisso nella soap opera pomeridiana Ai confini della notte dove interpreta il giovane avvocato Ed Gibson, ruolo che ricopre dal 1961 al 1963. Dopo otto anni a New York decide di trasferirsi a Hollywood con la moglie e i figli.

Nel 1965 ha il suo primo grande successo vestendo i panni dell’astronauta Tony Nelson nella sitcom Strega per amore (I Dream of Jeannie), accanto a Barbara Eden, ruolo ricoperto fino al 1970 per un totale di 139 episodi. Nel 1978 arriva la ribalta mondiale con il ruolo del perfido J.R. Ewing in Dallas che proseguì per tredici anni consecutivi, fino al 1991. La prova che il personaggio di J.R. aveva raggiunto una notorietà a livello mondiale arriva nel novembre del 1980 quando l’episodio Who Shot J.R. (Chi ha sparato a J.R.) è vista da 350 milioni di telespettatori in 57 paesi.

Hagman ha poi ripreso il ruolo in 2 film TV (1996 e 1998) e nel sequel in onda dal 2012 su TNT e che di recente Canale 5 è stato costretto a togliere dalla programmazione a causa del bassissimo seguito.

photo credit: Dallas Film Society Images via photopin cc