Sta facendo molto discutere un’inchiesta del New York Post inerente la morte di David Rossi, il responsabile della comunicazione di Mps – Monte dei Paschi di Siena – suicidatosi lo scorso 6 marzo 2013.

Nell’articolo, che fa parte di un reportage su decessi simili di altri banchieri, viene pubblicato anche un filmato che registra il momento dell’impatto con il suolo del corpo dell’uomo, lanciatosi nel vuoto dal terzo piano del suo ufficio posto nel vicolo dietro la banca.

I giornalisti americani si sono focalizzati sull’arrivo di due uomini, i quali dopo essersi avvicinati e aver controllato le condizioni di Rossi si allontano con strana lentezza: l’ipotesi è quella di un mistero mai risolto dalle autorità, ma nelle ultime ore è arrivata la smentita secca da parte dagli avvocati della famiglia di Rossi.

Il filmato infatti sarebbe già ben noto alla Procura, che aveva svolto debite indagini. Gli uomini presenti nel video altri non erano che due persone cui la compagna di Rossi, Antonella Tognazzi, aveva chiesto di trovare David dopo aver tentato inutilmente di contattarlo per circa un’ora.

I due sono anche già stati identificati e interrogati dalla polizia: si tratta di Giancarlo Filippone e Bernardo Mingrone. Il primo era un collega e amico di Rossi, mentre l’altro è oggi dirigente presso Unicredit.

Nel frattempo per il 25 giugno è previsto lo svolgimento di una perizia tecnica atta a effettuare una simulazione della caduta del corpo, come richiesto in seguito alla riapertura del fascicolo dello scorso novembre, che aveva poi portato alla riesumazione della sala a marzo del 2016.

La Tognazzi infatti si è sempre detta scettica in merito alla tesi di un suicidio, e avrebbe piuttosto spinto le indagini sulla pista di un omicidio commissionato da coloro che ritenevano Rossi in possesso di informazioni pericolose sulle condizioni finanziarie della banca.

Nel 2014 l’inchiesta, che aveva preso il via con l’ipotesi di istigazione al suicidio, era stata archiviata, ma i molti dubbi sull’accaduto hanno provveduto a riaprire il fascicolo.