Gioia Tauro adesso avrà anche la MSC che ha ottenuto il 33% delle azioni Medcenter Container Terminal  (MCT), ovvero la società che gestisce il terminal container del porto.

L’ufficialità dell’accordo è stata comunicata da Cecilia Battistello, Presidente di Contship Italia e MCT che in una nota commenta “si conclude, così un ambito iter che vede giungere a Gioia Tauro la seconda compagnia di navigazione più importante al mondo. Il pacchetto azionario del gruppo è stato così suddiviso in tre quote eguali, ognuno al 33%, tra la MCT, Maersk ed MSC. Insieme, questi tre colossi del mare potranno lavorare in sinergia per garantire la crescita del nostro porto. Ho salutato con grande plauso la trattativa appena conclusa perché credo si tratti di un importantissimo accordo per il futuro dello scalo. In questo modo la MSC di Luigi Aponte si radica in modo definitivo nella banchina portuale di Gioia Tauro. Sono certo che la nuova alleanza, con la presenza diretta di MSC in Calabria, sarà foriera di positivi e futuri risultati”.

Intanto Grimaldi fa sapere che il porto di Gioia Tauro verrà presto arricchito con nuovi arrivi, a partire da febbraio, come quelli settimanali del “Canada Express” che unisce Gioia Tauro a Montreal, “Spain Saec”, per collegare Sud America con Gioia Tauro.

Da marzo sarà invece attivo il servizio “Jade” che ogni settimana unisce gli Shangai-Singapore con il Mediterraneo, grazie proprio alla Calabria.