L’hanno chiama Divina, si tratta della nuova ammiraglia di MSC che il 19 maggio scorso è stata consegnata a Saint-Nazaire.

Si tratta di un’imbarcazione di 333 metri di lunghezza e 38 larghezza, per un totale di 140.000 tonnellate di stazza.

La sua capienza è di 4.345 ospiti e la sua velocità massima di navigazione e di 23 nodi.

La MSC Divina è stata dunque consegnata dal Direttore Generale dei cantieri navali STX France, Laurent Castaing, all’Armatore MSC Crociere, Gianluigi Aponte che, a sua volta, ha affidato l’imbarcazione nelle mani del comandante Giuliano Bossi e insieme hanno innalzato la bandiera italiana e quella di MSC.

Si tratta di un importante obiettivo raggiunto per la compagnia che, per voce del suo direttore generale, Domenico Pellegrino, spiega come “con questa nave ci confermiamo leader mondiale del settore. Siamo un’azienda familiare che investe in un momento di crisi ed è proprio in questi momenti che si vedono i leader”.

Il settore crocieristico sempre in decisa crescita a livllo mondiale, per il 2015 infatti sono previsti 25 milioni di turisti che sceglieranno le crociere per viaggiare.

Il numero è destinato a crescere entro il 2020, quando se ne dovrebbero poter contare 30 milioni.

Parlando invece di tempi più vicini, l’AD Vado spiega che entro il 2013 MSC andrà ad investire circa 6 miliardi di euro per portare la sua flotta a 13 unità.